Incursioni contemporanee prosegue con "Bel Vedere" di Sandro Scalia
6 Luglio 2018

Incursioni contemporanee prosegue con "Bel Vedere" di Sandro Scalia

Secondo appuntamento con Incursioni contemporanee, la rassegna curata d Sergio Trosi, tra le iniziative di Palermo Capitale della Cultura 2018 - dedicata alla contaminazione tra le collezioni pittoriche della Fondazione Sicilia e i linguaggi contemporanei.

Venerdì 6 luglio alle 18, a Villa Zito
si terrà l'inaugurazione di 
Bel Vedere di Sandro Scalia


“È in primo luogo una riflessione sul paesaggio, su quello a noi contemporaneo e su quello della memoria, storica e iconografica. Autore da sempre attento all'indagine dei valori formali e antropici del paesaggio, Sandro Scalia elabora una complessa quanto dissimulata strategia di sguardi: inquadrature spesso frontali, come a dichiarare la neutralità obiettiva dell'approccio visivo – dice il curatore, Sergio Troisi - una corrispondente (e apparente) semplicità dei piani della composizione, una modalità di costruzione dell'immagine tendente a decantare, nel dato percettivo che la ripresa fotografica porta con sé, ogni possibile gerarchia narrativa e ogni evidenza drammatica”.

Un dialogo a più voci, quello di Incursioni contemporanee, che passerà anche attraverso le riflessioni di altri due artisti di assoluto rilievo, come Fulvio Di Piazza e Croce Taravella. 

La fotografia è senz'altro uno degli strumenti espressivi per eccellenza del mondo contemporaneo – dice il presidente della Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore,  che nel caso di Sandro Scalia, diventa opera d’arte che dialoga con la nostra collezione permanente. Le fotografie di Sandro Scalia dialogheranno con la nostra collezione permanente e sono certo che da questo interscambio verranno fuori riflessioni ed emozioni".