Ballarò. Un'installazione permanente
30 Maggio 2019

Ballarò. Un'installazione permanente

Giovedì 30 Maggio  2019 alle ore 18,  il Presidente della Fondazione Sicilia , Avv. Raffaele Bonsignore, 

in presenza delle Istituzioni ospitanti, inaugura l’opera permanente dell’artista  Filippo di Sambuy.

L’installazione, collocata  all’interno dei ruderi dell’Ex Chiesa  di Santa Maria del Soccorso  in Via Michele del Giudice a  Ballarò, è stata realizzata grazie al sostegno della Fondazione Sicilia.  

Un nuovo importante appuntamento con Palermo per l’artista Filippo di Sambuy, il quale nel 2016 , in occasione della Mostra  L’Origine, Stupor Mundi, aveva  già creato per la Città tre installazioni di pavimenti in graniglia di Marmo all’ interno delle  prestigiose sedi di Palazzo dei Normanni , Cappella  dell’Incoronazione  e Museo Riso. In questo nuovo contesto , Filippo di Sambuy, introduce la realizzazione di un’opera in mosaico dedicata alla Santa Protettrice di Palermo, nel luogo più intenso del centro della Città . 

L’abside dell Chiesa di Santa Maria del Soccorso,  miracolosamente  rimasta integra, diventa  così fonte di ispirazione per la realizzazione di una nuova opera d’arte.
La volontà di integrare un’opera contemporanea all ´ interno delle rovine di una chiesa, cercando in questo modo  modo di salvaguardarla, fa parte della poetica e del percorso artistico del’artista , il quale rimettendo radicalmente in questione la linearita’  del tempo, determina  un continuo corto circuito tra passato e presente in una serie di siti architettonici di straordinario fascino.

Fondazione Sicilia ha sostenuto l’originalità del progetto mirato alla rivalutazione del quartiere di Ballarò finanziando la realizzazione di questa nuova opera per Palermo.

Gallery