“Attorno ad una conchiglia vuota” di Alessandro Piangiamore
29 Novembre 2018

“Attorno ad una conchiglia vuota” di Alessandro Piangiamore

Intermezzo 2018, ultimo appuntamento a Villa Zito
con “Attorno ad una conchiglia vuota” di Alessandro Piangiamore

giovedì 29 novembre alle 19 a Villa Zito

Ultimo appuntamento con la rassegna Intermezzo 2018, curata da Agata Polizzi e inserita tra le iniziative di Palermo capitale italiana della cultura 2018, che si chiuderà con Alessandro Piangiamore  e il suo lavoro “Attorno ad una conchiglia vuota”

L'artista ennese propone un affascinante lavoro per immagini, “per loro natura – dice Piangiamore – difficili da comunicare”, quasi presagi da non spiegare per non correre il rischio di limitarne le potenzialità evocative.

Nel video “Attorno ad una conchiglia vuota” (2014), la camera inquadra in primo piano le mani dell’artista che tengono una conchiglia dalla superficie madreperlacea, grattata senza soluzione di continuità con un coltello. Un'azione che diventa cammino introspettivo e che caratterizza la pratica artistica di Piangiamore. All'interno del talk, a cui parteciperà anche l'artista, si parlerà anche della recente monografia sul suo lavoro, edita da edizioni NERO, Roma.

“Chiudiamo la rassegna Intermezzo nella convinzionedi avere aperto un canale di comunicazione tra gli artisti contemporanei e il pubblico attraverso appuntamenti oramai divenuti quasi una consuetudine, una finestra da cui esplorare certi aspetti della realtà. In questi mesi – afferma il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele  Bonsignore – Villa Zito ha ospitato i lavori di Alfredo Pirri, Serena Vestrucci, Domenico  Mangano e Marieke Van Rooy, Stefania Galegati Shinese, in ultimo ma non da ultimo, di Alessandro Piangiamore. Il bilancio di questo primo approccio è senz'altro positivo”.

“Attorno ad una conchiglia vuota” resterà a Villa Zito fino al 22 dicembre.


Gallery