Bandi

F.A.Q.

F.A.Q.

La verifica dei requisiti di ammissibilità così come la valutazione di merito delle singole richieste è rimessa unicamente al consiglio di amministrazione.
Per tali ragioni gli uffici della Fondazione non forniscono informazioni al riguardo né riscontrano specifiche richieste.
Si riportano tuttavia di seguito le seguenti note di carattere generale


  • SOGGETTI BENEFICIARI
    Nel perseguimento degli scopi e finalità istituzionali, la Fondazione riconosce quali destinatari tutti i soggetti organizzati che operano senza finalità di lucro nei settori di operatività della Fondazione.
    Possono beneficiare degli interventi della Fondazione gli Enti, pubblici e privati, senza fini di lucro, aventi natura di ente non commerciale, le Associazioni e le Istituzioni il cui scopo sia riconducibile ad uno dei settori di intervento della Fondazione, nonché le imprese strumentali, come definite dall'art.1, 1° comma, lett. h) del D.Lgs. 153/99 e le cooperative sociali e loro consorzi di cui alla Legge 381/91.
    La Fondazione può disporre erogazioni a favore di persone fisiche esclusivamente nell'ambito di specifici progetti di intervento finalizzati all’assegnazione di premi, borse di studio o finanziamento di progetti di ricerca i cui destinatari vengono scelti direttamente dalla Fondazione. 
    Per tali interventi, che potranno essere realizzati anche in collaborazione con Enti e istituzioni eventualmente interessati e che saranno resi pubblici nelle forme ritenute più opportune, il Consiglio di Amministrazione provvederà a stabilire criteri, termini e modalità di intervento. L’assegnazione delle borse di studio o di ricerca da assegnare, in ogni caso, dovrà avvenire tramite bandi e con selezione da effettuarsi a cura di apposite commissioni.
  • REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ E VALUTAZIONE DELLE RICHIESTE
    Le richieste devono sempre prevedere una quota di cofinanziamento in misura non inferiore al 30% della spesa preventivata; tuttavia la Fondazione, ricorrendo casi eccezionali, si riserva di ritenere ammissibili, e quindi valutare, le iniziative per importi di spesa superiori ad € 25.000,00 ove la quota di cofinanziamento sia inferiore al 30%.
  • In ordine alla quota di cofinanziamento a carico del richiedente si precisa che la modalità di copertura della stessa sarà oggetto di valutazione della richiesta di contributo e pertanto si raccomanda una specifica e quanto più dettagliata indicazione della stessa.
  • MODALITA' DI EROGAZIONE

    L’erogazione del contributo fa sorgere in capo al soggetto destinatario l’obbligo di inviare alla Fondazione, a conclusione del progetto, una relazione dettagliata sulla sua realizzazione, sui risultati ottenuti, nonché una rendicontazione puntuale delle spese sostenute. 
    Nel caso di contributi pluriennali è richiesta una relazione per ogni anno; per progetti di particolare rilievo e durata potrà essere stabilito che siano presentate più relazioni, in coincidenza con le diverse fasi del progetto, al fine di verificarne lo stato di avanzamento.

  • MODULISTICA
    Ove lo spazio disponibilia sui moduli predisposti non dovesse sufficiente, sarà possibile allegare, con apposito richiamo, ulteriori note.