Comunicati Stampa

Elenco
10 Maggio 2007

“Roberto Bolle and friends” al Teatro Massimo: lo spettacolo è organizzato dalla Fondazione Banco di Sicilia e dal Fai, Fondo per l’Ambiente Italiano nell’ambito del summit internazionale Unesco che si terrà a Palermo il 21 e il 22 maggio

Roberto Bolle a Palermo. Per una serata speciale, unica. Un evento attesissimo e di eccezionale prestigio, voluto dalla Fondazione Banco di Sicilia e dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano.

Lunedì 21 maggio al Teatro Massimo di Palermo Roberto Bolle, étoile della danza tra le più grandi e acclamate a livello internazionale, si esibirà in uno spettacolo straordinario a favore del Fai, a sostegno delle attività di salvaguardia del patrimonio artistico e ambientale italiano. Lo spettacolo, reso possibile grazie al contributo della Fondazione Banco di Sicilia, è organizzato nell’ambito del summit dei rappresentanti delle Commissione Nazionali per l’Unesco del Mediterraneo dedicato a “Sinergie mediterranee: verso uno sviluppo sostenibile nel rispetto della diversità culturale; il ruolo delle Commissioni Nazionali dell’Unesco”, in programma a Villa Zito il 21 e il 22 maggio.

Il summit dell’Unesco

Il summit, reso possibile grazie al sostegno della Fondazione Banco di Sicilia, ha l’obiettivo di individuare possibili ambiti di collaborazione ed interazione delle Commissioni Nazionali degli Stati membri che si affacciano sul Mediterraneo. Saranno quindi presenti i rappresentanti di: Andorra, Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Libia, San Marino, Slovenia, Spagna, Territori Palestinesi, Turchia. L’invito è stato esteso anche ad Albania, Bosnia Herzegovina, Egitto, Israele, Malta, Marocco, Santa Sede e Siria. La riunione sarà articolata in due sessioni dedicate rispettivamente alle tematiche della diversità culturale e dello sviluppo sostenibile.

ell’ambito dei temi generali saranno approfonditi alcuni aspetti specifici ed in particolare, per quanto riguarda la diversità culturale, quelli relativi alle migrazioni ed alla conservazione della memoria dei migranti. Per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile i mutamenti climatici e la loro influenza sulla disponibilità d’acqua nelle zone desertificate e nelle grandi aree urbane.

L’incontro vedrà la partecipazione di Presidenti ed autorevoli esponenti delle Commissioni Nazionali degli Stati membri di area mediterranea e sarà anche l’occasione per la presentazione del progetto“ADaMSoft”, realizzato dal Caspur in collaborazione con l’Unesco, che sarà gratuitamente posto a disposizione degli Stati membri per avviare una fase di verifica delle capacità del procedimento e che, successivamente, potrà proporsi come pacchetto base nel settore statistico, specificamente in ambito universitario.

Non è un caso che il summit sia ospitato a Villa Zito, perché la Fondazione Banco di Sicilia è sensibile alle tematiche della diversità culturale e dello sviluppo sostenibile, come testimoniato anche dal forum, in programma il 18 e il 19 maggio prossimi, organizzato in collaborazione con Ambrosetti, che sarà lo spunto per avviare una discussione approfondita in merito al ruolo che l’Italia e, in modo ancor più specifico, la Sicilia possono in futuro giocare nel favorire la crescita di uno sviluppo sostenibile dell’Europa e dell’Africa.

 

Lo spettacolo di Roberto Bolle in favore del FAI

Roberto Bolle & Friends nasce dal desiderio di Bolle di riportare la danza italiana agli antichi splendori e alla conoscenza del grande pubblico attraverso un Gala davvero unico. Ballerini d’eccezionale livello e di fama internazionale interpreteranno splendide coreografie e si “sfideranno” amichevolmente, in uno straordinario confronto di tecniche, scuole e stili.

Il Gala propone una selezione dei brani più celebri e suggestivi del repertorio otto-novecentesco. Insieme a Roberto Bolle i migliori danzatori del momento, provenienti dalle più importanti compagnie di balletto di tutto il mondo, con l’obiettivo di diffondere la grande danza ripercorrendo un secolo e mezzo di storia del balletto nell’arco di una serata. Sul palco tra gli altri, Zenaida Yanowsky, Royal Ballet di Londra, Alexander Ryabko, Balletto di Amburgo, Hervè Moreau, Opéra di Parigi, Lisa Cullum, Balletto dell’Opera di Monaco, Anton Bogov, Balletto dell’Opera di Maribor. Una decina di esibizioni brevi, pas de deux o scene da grandi balletti, un’occasione per ammirare, in una stessa serata e sul medesimo palcoscenico, le più famose stelle del balletto dei nostri giorni.

Un’offerta culturale eccezionale: la qualità della grande danza di Roberto Bolle per un grande pubblico: una serata magica che il FAI e la Fondazione Banco di Sicilia dedicano a tutti coloro che amano la cultura e la bellezza del nostro Paese. Il ricavato dello spettacolo verrà utilizzato per sostenere la gestione dei Beni posti sotto la tutela del FAI.

Costo dei biglietti: Platea: € 145,00 (aderenti FAI € 120,00);  Palchi Centrali: € 95,00 (aderenti FAI € 70,00). Palchi Laterali: € 55,00 (aderenti FAI € 50,00). Loggione numerato: € 27,00 (aderenti FAI € 25,00); Loggione non numerato: € 15,00 (aderenti FAI € 10,00). Per informazioni e prenotazioni si può chiamare la biglietteria Teatro Massimo: telefono 091/6053580 da martedì a domenica dalle 10 alle 15. Si può, inoltre, telefonare alla segreteria regionale FAI Sicilia al numero  091/6161010, o al FAI – Ufficio Eventi Speciali allo 02/467615253/237 . Si ringrazia la Fondazione Teatro Massimo per la preziosa collaborazione.

“Con questo evento – sottolinea il presidente della Fondazione Banco di Sicilia, Giovanni Puglisi,  vogliamo offrire alla città di Palermo un gala in cui unica protagonista è la cultura, e ai rappresentanti giunti in Sicilia per seguire il summit internazionale dell’Unesco la possibilità di conoscere questo straordinario artista e il nostro Teatro Massimo, tempio della cultura palermitana ed esempio unico di architettura neoclassica di fine Ottocento. Questo evento è anche l’occasione per ribadire la sinergia esistente fra la Fondazione Banco di Sicilia e il Fondo per l’Ambiente Italiano, uniti dal comune intento di valorizzare i beni culturali e il territorio. Sostenere la nobile causa del Fai, infatti, costituisce per noi un’ulteriore occasione per sottolineare l’attenzione della Fondazione Banco di Sicilia verso le tematiche ambientali e l’inevitabile legame fra queste e le politiche culturali”.

“Non è, poi, un caso – aggiunge Puglisi – l’avere scelto per questa serata straordinaria proprio Roberto Bolle: l’étoile della danza internazionale è, difatti, non soltanto un ballerino di successo, ma anche “ambasciatore di buona volontà” per l’Unicef: un modo per unire la sua altissima professionalità e le indiscusse doti artistiche con l’impegno sociale. Non si poteva, perciò, pensare a migliore testimonial per questo evento, in cui si fondono uno spettacolo di grande qualità e suggestione con l’impegno in favore dell’ambiente per uno sviluppo sostenibile del territorio”.

 

Ufficio Stampa: Cantiere di Comunicazione
Via Tortona, 27 – 20144 MILANO
Tel. 02-87383180 - cantiere@cantieredicomunicazione.com
Francesco Pieri – Cell.347 9648650
Alberto Samonà – Cell. 347-6729966