“Un secolo, ma non si vede. Antonino Leto nelle collezioni della Fondazione Sicilia” giunge a Marsala
29 Novembre 2013

“Un secolo, ma non si vede. Antonino Leto nelle collezioni della Fondazione Sicilia” giunge a Marsala


"Un secolo ma non si vede" l'esposizione organizzata dalla Fondazione Sicilia per celebrare il centenario della morte di Antonino Leto, giunge a Marsala dopo essere stata allestita nella sede palermitana della Fondazione a Palazzo Branciforte.

Tredici dipinti, tutti appartenenti alla collezione della Fondazione Sicilia, riassumono in modo esemplare l'opera del grande pittore siciliano (Monreale, 1844 - Capri, 1913).
Ispirato dai dolci scenari delle isole dell’arcipelago napoletano, Leto popola le sue tele di pescatori e fanciulli immersi nella luce solare e impegnati in attività quotidiane. Il percorso espositivo mira proprio a suggerire, quasi a rivelare, ai visitatori la forza creativa di questo straordinario artista caratterizzata da una viscerale ammirazione nei confronti della natura e da un innato istinto a indagare il paesaggio con animo poetico.

Uomo dalla personalità complessa e inquieta, spesso in fuga dalla Sicilia tra Napoli, Roma, Firenze, Parigi e infine Capri, Leto accolse nella sua produzione tanto le suggestioni giovanili di Lojacono quanto gli esiti moderni e nervosi della 'pittura di macchia' appresi nei suoi soggiorni fuori dall'Isola.

Approdano ora dunque a Marsala opere che al territorio marsalese sono strettamente legate, come ad esempio la veduta dello Stabilimento Florio. Tra i capolavori esposti spicca la grande Mattanza, uno dei dipinti più importanti di tutto l'Ottocento siciliano caratterizzato dalla drammaticità del tema e dalla stesura mobile del colore.

“Un secolo, ma non si vede. Antonino Leto nelle collezioni della Fondazione Sicilia.”
Convento del Carmine - Piazza Carmine –  MARSALA (TP)
Inaugurazione venerdì 29 novembre 2013, ore 18.00

La mostra rimarrà aperta fino al 2 febbraio 2014


Informazioni: tel. - Fax 0923.713822