Subway Letteratura torna a Palermo per il terzo anno
1 Settembre 2009

Subway Letteratura torna a Palermo per il terzo anno

Torna a Palermo per il terzo anno, grazie alla Fondazione Banco di Sicilia, “Subway Letteratura”, l’evento letterario promosso dall’Associazione “Laboratorio E-20”, curato da Davide Franzini e Oliviero Ponte di Pino che, ormai da otto anni, offre l’opportunità a scrittori e poeti esordienti under 35 di vedere pubblicate e distribuite gratuitamente le proprie opere in alcune fra le principali città italiane. In autunno, nelle fermate RFI della Metropolitana palermitana saranno allestiti i “Juke-Box Letterari”, contenitori dai quali è possibile prelevare gratuitamente una delle 250 mila copie che saranno messe in distribuzione in città. Di queste, oltre ottantamila copie, grazie all’associazione Teatro Scuola, verranno distribuite anche nei 35 istituti superiori di Palermo e provincia. Il nome del vincitore del Premio Speciale Città di Palermo 2009 sarà reso noto a fine ottobre.

Si riaccendono le luci su Subway-Letteratura, la manifestazione giunta ormai alla sua settima edizione ideata e promossa dall'Associazione Laboratorio E20, che, dall'anno scorso, è arrivata a Palermo grazie alla Fondazione Banco di Sicilia. E' stato adesso pubblicato il bando 2008 per il concorso letterario, al quale potranno partecipare gli autori esordienti under 35: al termine delle selezioni, le opere vincitrici verranno stampate in 4 milioni di copie, e saranno distribuite in alcune fra le principali città italiane.

Il nuovo bando arriva a conclusione dell'esordio siciliano di Subway, che dai primi di novembre 2007, per un mese, ha visto l'allestimento in diverse fermate della Metropolitana dei "Juke-Box Letterari", i contenitori colorati dai quali è stato possibile prelevare gratuitamente i libretti, distribuiti pure in trentacinque scuole superiori di Palermo e provincia e in altri luoghi particolarmente frequentati da giovani, come la libreria Khalesa al Foro Italico. In tutto, a Palermo, sono stati distribuiti all'incirca 250 mila libretti, andati a ruba in pochissimo tempo.

Anche nell'edizione del 2008, per Palermo - come per ognuna delle città del 'circuito Subway' - è prevista la distribuzione di un 13° libretto (oltre ai dodici vincitori su scala nazionale) firmato da scrittori residenti nel luogo e dedicato al contesto sociale e culturale cittadino o siciliano. Ciascun testo pubblicato sarà arricchito e commentato da una prefazione d'autore firmata da uno dei membri della Giuria.

La settima edizione di Subway ha in serbo un'altra importante novità, a latere della manifestazione letteraria: il concorso "Copertine al Tratto" co-promosso in partnership con Tratto Pen, sponsor ‘storico' della manifestazione e penna-pennarello che da più di trent'anni "guida" le mani di tanti creativi. Presieduto da Alfredo Chiappori, il concorso è riservato ai giovani illustratori under 35 a cui sarà affidata la realizzazione delle copertine dei  testi vincitori.

Rimane salda la consuetudine dell'assegnazione, da parte dell'Università IULM di Milano, del Premio Speciale Under 19, iniziativa ideata con l'obiettivo di selezionare 10 racconti di qualità scritti da ‘giovanissimi' non ancora ventenni. L'opera vincitrice verrà pubblicata tra i 13 testi Subway, mentre i 10 racconti finalisti saranno pubblicati in un'Antologia a cura dell'Università IULM in circa 5.000 copie.

IL NUOVO BANDO

Per mettere alla prova la propria originalità, basta collegarsi al sito www.subway-letteratura.org e scaricare il Bando di Concorso che illustra le modalità, le caratteristiche tecniche e i requisiti necessari richiesti. Il sito, tra l'altro, ricopre la veste di un super juke-box virtuale dal quale scaricare i racconti delle passate edizioni e di punto di incontro virtuale per autori, poeti, scrittori in nuce e, da adesso, anche illustratori. Tutti i lavori andranno spediti in busta chiusa, specificando l'anno di nascita, entro e non oltre il 15 febbraio 2008 (farà fede il timbro postale) all'indirizzo: Associazione Laboratorio E20, Piazza Cadorna, 10, 20123 Milano (Tel. 02 8054324).