"Il genere, luogo precario".
17 Dicembre 2014

"Il genere, luogo precario".

17/19/20 dicembre
Palazzo Branciforte - Via Bara all'Olivella, 2

Tre giorni di incontri eventi e dibattiti per riflettere sul tema dell' identità di genere insieme ad ospiti internazionali

dal COMUNICATO STAMPA

Nell'introduzione di "Fare e disfare il genere", Judith Butler si propone di "disfare quelle concezioni dominanti che dettano norme restrittive in materia di genere e sessualità": "concezioni normative del genere e della sessualità possono neutralizzare il soggetto, minando la vivibilità della sua esistenza". La neutralizzazione è un principio di novità: con il superamento delle concezioni normative, ognuno può inaugurare un'idea di sé "relativamente nuova, che si pone l'obiettivo di una maggiore vivibilità".

 

"Il genere, luogo precario" (dal titolo del saggio introduttivo a "Fare e disfare il genere", a cura di Federico Zappino) è una manifestazione organizzata da Arcigay Palermo che coinvolge arte, letteratura, politica, sociologia e medicina, e che si svolgerà nella prestigiosa sede di Palazzo Branciforte, uno storico palazzo della fine del XVI secolo, restaurato da Gae Aulenti.

Ci si propone di indagare quei processi che costruiscono un percorso verso il superamento della semplice categorizzazione dicotomica Maschile/Femminile, aprendo ad una possibilità di intendere il proprio corpo, così come la propria identità, in termini relazionali e non più solamente normativi. 

Apriremo la manifestazione il 17 dicembre proprio con la presentazione dell'edizione italiana del saggio di Judith Butler "Fare e disfare il genere" a cura di Federico Zappino (ed. Mimesis, Novembre 2014), ideale cornice delle tre giornate, per proseguire con un talk con Cesare Viel, artista neoconcettuale che ha messo la riflessione sull'identità di genere al centro della sua poetica, intervistato da Paola Nicita, storica dell'arte e curatrice; una performance dello stesso Viel legata al tema proposto chiuderà l'ultima giornata.

Sabato 20 dicembre ospiteremo un convegno su "Intersessualità e politiche di contrasto ad omofobia e transfobia" in cui i rappresentanti delle associazioni nazionali si confronteranno con il Governo rappresentato dall' On. Davide Faraone, Sottosegretario all'Istruzione e dall'On. Giovanna Martelli, Consigliera del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di Pari Opportunità. Per chiudere con un seminario sull'intersessualità a cura di Lucie Veith, l'attivista che ha portato la Germania al riconoscimento ufficiale del terzo sesso.

Queste giornate sono concepite all'interno delle strategie comunicative del progettoDiversity on the Job, che prevede azioni di orientamento e inserimento lavorativo in favore di persone omosessuali e transessuali che hanno come obiettivo l'empowerment della comunità LGBTI.

Per le perfomance di Cesare Viel prevista il 20 dicembre alle 1830 presso lo “il Monte Santa Rosalia” / Palazzo Branciforte, si ringrazia:
Fondazione Sicilia
Civita Sicilia
Fondazione Teatro Massimo Francesco Paolo Catalano

PROGRAMMA

  • Mercoledi 17 dicembre, ore 18.00
    Presentazione dell'edizione italiana del saggio di Judith Butler "Fare e disfare il genere" a cura di Federico Zappino (ed. Mimesis, Novembre 2014). Con Federico Zappino, ricercatore in Filosofia Politica presso l'Università degli Studi di Sassari, e Giulia de Spuches, docente di Geografia culturale presso l'Università degli Studi di Palermo.

  • Venerdì 19 dicembre, ore 18.00
    "Indagini sul genere": discussione con l'artista Cesare Viel e Paola Nicita, storica dell'arte e curatrice. Proiezione dei lavori video dell'artista: "La partita di pallone" (2001), realizzato con Luca Vitone / "Domande d'identità" (1999) / "Androginia" (1994)
  • Sabato 20 dicembre
    Ore 10.00 Convegno: "Intersessualità e politiche di contrasto ad omofobia e transfobia
    Saluti e inizio lavori
    Prof. Giovanni Puglisi, Presidente Fondazione Sicilia
    Mirko Pace, Presidente di Arcigay Palermo
    Modera: Paolo Patanè, Coordinatore del Comitato Palermo Pride 
    Interventi di:
    Lucie Veith, Intersexuelle Menschen e.V. (Amburgo)
    Antonio Rotelli, Rete Lenford
    Michele Formisano, Nps Italia
    Marco Buemi, UNAR
    On. Davide Faraone, Sottosegretario di Stato all'Istruzione
    On. Giovanna Martelli, Consigliera del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di Pari Opportunità
    Ore 13.00 - Pranzo
    Ore 15.00 - Focus sull'intersessualità con Lucie Veith, Intersexuelle Menschen e.V. (Amburgo)
    Ore 18.30 Spazio Monte Santa Rosalia - Perfomance di Cesare Viel, "Virginia ai panni vecchi".


Perfomance di Cesare Viel, "Virginia ai panni vecchi"  
20 dicembre alle 18.30 presso il “Monte Santa Rosalia”

L'artista travestito da Virginia Woolf ascolta una registrazione audio della lettura di parti del capitolo "Il tempo passa" dal romanzo "Al Faro" di Virginia Woolf. Un'immagine sdoppiata e assurda, un'immagine che ricorda la tensione del film di Roman Polanski "L'inquilino del terzo piano". Diventare la scrittrice inglese che per prima nel Novecento ha affrontato il tema dell'androginia, farsi possedere dalla sua immagine, cercare di intrecciare con lei un dialogo silenzioso.

L'artista riadatterà la celebre e storica performance all'interno del suggestivo spazio del Monte Santa Rosalia di Palazzo Branciforte.

Note per il pubblico: la performance durerà circa 1 ora, sono previste 3 sessioni di 20 minuti per un massimo di 30 persone a sessione.

Per le perfomance di Cesare Vieli  si ringrazia:

Fondazione Sicilia
Civita Sicilia
Pinksummer / Genova
Fondazione Teatro Massimo
Francesco Paolo Catalano

 

Gallery